LIBRI E MANOSCRITTI

Il Ponte Casa d’Aste ha sempre tenuto viva la sua attenzione verso il collezionismo di manoscritti e libri rari tanto da inaugurare nel 2017 un dipartimento dedicato che, nell’arco di pochi anni, ha intercettato un collezionismo sempre più colto e curioso. Anche per questo settore la casa d’aste ha scelto di mantenere una visione ampia del mercato, con conferimenti compositi in cui si possono trovare manoscritti, incunaboli, prime edizioni, autografi, atlanti e mappe, ma anche libri d’artista del Novecento, antichi testi classici e curiosità storiche. Vincente la strategia di privilegiare qualità e rarità dei beni proposti in asta, per attirare una proficua partecipazione da parte di importanti collezionisti privati e del pubblico estero.

Tra i più attivi in Italia nel settore e in continua crescita, il Dipartimento di Libri e Manoscritti ha collezionato innumerevoli traguardi, raggiungendo nel solo 2020 un fatturato che supera il milione di euro con punte pari al 93% dei lotti venduti e il 180% di rivalutazione dei prezzi base.

Indimenticabile l’aggiudicazione record della Biblia Sacra vulgatae editionis di Salvador Dalì venduta a € 87.000, e le importanti vendite degli atlanti di Abraham Ortelius Theatrum orbis terrarum, aggiudicati rispettivamente a € 30.000 e € 20.000, e dell'Atlante Veneto di Vincenzo Coronelli (€ 23.750). Grande apprezzamento anche per le vedute di Venezia ad opera del Canaletto e di Carlevariis (€ 18.750 cadauno) e i libri d’artista con il cosiddetto “Bullonato” di Fortunato Depero (€ 18.125).

Siamo solo agli inizi, ma il 2021 è già un anno da record per Il Ponte. L’asta di Libri e Manoscritti di ieri si è conclusa con 500 mila euro di fatturato (diritti inclusi), il 94% dei lotti venduti e il 162% di rivalutazione dei prezzi base: un settore in salute, dicevamo, e lo confermano le performance di esemplari come l’Atlante Veneto di Vincenzo Coronelli (20.000 euro), il Depero futurista di Fortunato Depero (18.125 euro) e il grande Neuer Atlas – Atlas Novus curato da Johann Baptist Homann (11.875 euro). 

Exibart | gennaio 2021

L’asta di Libri e Manoscritti che ha inaugurato il II semestre 2020 de Il Ponte a Milano ha realizzato oltre € 435.000, il 90% dei lotti venduti e il 180% di rivalutazione dei prezzi base. Debutto sul banco del battitore, in entrambe le tornate d’asta, per Stefania Pandakovic, direttore del dipartimento, la quale rileva che, con grande probabilità, l’ennesimo successo dei volumi ispirati al tema del viaggio sia indicativo dell’attuale bisogno di evasione e di fuga dal quotidiano attraverso il potere immaginifico della cultura.

ArtsLife | settembre 2020

Torna su