ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA

Tutti i continenti connessi!

Una ripartenza emozionante e sorprendente quella segnata dai risultati dell'asta di Arte Moderna e Contemporanea dello scorso 21 luglio che si è conclusa triplicando la riserva e vendendo il 96% dei lotti.

Straordinarie aggiudicazioni, incessanti rilanci, hanno animato l'atmosfera estiva delle sale di Palazzo Crivelli dove non è mancata anche una fervida partecipazione dal vivo. Più di 1000 i bidders in collegamento online da tutti i continenti per un totale che supera l'80% di offerte dall'estero. Tra le nazioni più attive: Taiwan, Messico, Cina, Serbia, Slovenia, Finlandia, Olanda, Sud Africa, India, Nuova Zelanda e Hong Kong.
“La strategia perseguita si è dimostrata vincente anche in questo nuovo scenario. Un dato questo che conferma una tendenza rilevante in più ambiti: l'esordio della revenge spending, un fenomeno di natura economica-emozionale, caratterizzato dal bisogno di gratificazione e di rivalsa, dal bisogno spontaneo e compulsivo di circondarsi di bellezza, dall'esigenza di un appagamento interiore” dichiara il capo del dipartimento Freddy Battino.

Tra le aggiudicazioni di rilievo: Il metro infinito di Mario Merz (€ 96.250), l'opera su carta di Hans Hartung (€ 92.500), l'olio su tela di Mario Radice Ritratto segreto (€ 41.250), l'opera di Irma Blank Ur-schrift ovvero Avant-testo, 19-3-01 (€ 26.250) e il record price mondiale per Dino Buzzati con Uomo in una notte di neve (€ 25.000).

Le opere della collezione del celebre giornalista Rolly Marchi e della moglie Graziella sono state battute complessivamente per un valore pari al triplo della riserva, segno che il mercato ha apprezzato lo straordinario gusto estetico e l'attualità delle loro scelte, segnando aggiudicazioni di spicco quali Macchina di Armando Pizzinato (€ 31.250) e Grande Casellario di Lucio Del Pezzo (€ 27.500).

Si conferma l'interesse per il nucleo degli artisti orientali: Hsiao Chin, Hsia Yan, Li Yuan Chia, Ho Kan, Kuniyoshi Kaneko, Yayoi Kusama.

Il collezionismo d'arte moderna, nelle sue più varie sfumature, è presente e reattivo con affezionati e nuovi investitori,  questi ultimi provenienti specialmente dai Paesi emergenti.

"Un traguardo unico nel mercato dell'arte italiano e internazionale; Il Ponte Casa d'Aste è al vertice, tra la schiera delle case d'asta, di una imbattibile credibilità"

Il Giornale | 30 aprile 2020 

"[...] Il Ponte, la società che con più determinazione detta la linea del moderno e contemporaneo ponendosi, in Italia, come la più temibile concorrente di Christie’s e Sotheby’s. Da questo settore ha ottenuto 15,4 milioni di euro, il 30% in più rispetto allo scorso anno, quasi la metà del fatturato pari a 32,3 milioni di euro, (+5%) [...].”

Milano Finanza online | 11 gennaio 2020

"[...] L'arte moderna e contemporanea, leader assoluta, da sola ha venduto per 15,4 milioni, il 3o% in più dell'anno scorso. Top lot sette ceramiche di Lucio Fontana, che hanno ottenuto complessivamente 2,2 milioni di euro [...]."

L'Economia del Corriere della Sera | 30 dicembre 2019

"Trionfo de Il Ponte Casa d’Aste (Milano) per l’arte moderna e contemporanea con l’asta di dicembre 2019. Risultati memorabili e a tenuta mondiale.”

Il Giornale | 15 dicembre 2019

Torna su